Ultime notizie

WhatsApp: 3 modi per scoprire se lui (o lei) ti tradisce

16/02/2016

Ecco tre diverse tecniche per usare WhatsApp come “investigatore privato” e scoprire un tradimento da parte del compagno/a.

Hai il sospetto che il tuo compagno o la tua compagna ti tradisce? Pensi che il tuo partner ha un’altra (o un altro) e vuoi scoprire se è vero? Se anche tu ti trovi in questa situazione, WhatsApp può darti una mano a scoprire la verità. Su internet la notizia della tecnica per scoprire i tradimenti su WhatsApp si sta diffondendo velocemente. In realtà, questo metodo non è certo al cento per cento. Ci sono dei margini di errore. Esistono però anche altri due modi per indagare un possibile tradimento. Non sono tutti “legali”, ma è bene conoscerli per ogni evenienza e, soprattutto, per sapersi difendere in caso di sospetti.

come scoprire se lui o lei ti tradisce con whatsappNon sempre si vuole scoprire un tradimento. Spesso, al contrario, si vuole nascondere l’esistenza di un amante. Se c’è qualcuno che viene tradito dal proprio partner, infatti, c’è per forza qualcuno che tradisce. Vediamo di fare chiarezza in questo mondo di gelosie, amore e tradimenti nel mondo della messaggistica istantanea ai tempi di WhatsApp.

Come scoprire un tradimento con WhatsApp

Come anticipato, esiste un metodo molto diffuso per scoprire con WhatsApp se lui (o lei) ti tradisce. Sul web non si parla di altro. Mogli, mariti, fidanzati e fidanzate sono avvisati. E non finisce qui. Con WhatsApp si può fare di più. Oltre al metodo già diffuso, che sfrutta una funzione poco conosciuta dell’applicazione, esistono altri due modi che possono confermare i sospetti di un tradimento. Vediamo nei dettagli come fare, e come difendersi.

Scoprire se lui (lei) mi tradisce: metodo 1

Il primo modo per scoprire un possibile tradimento da parte del compagno/a si basa su una regola molto semplice: guardare chi è il contatto WhatsApp con cui il partner scambia più messaggi, immagini e video. Su WhatsApp si può vedere infatti la classifica dei contatti con cui chattiamo di più. Basta aprire la classifica nella pagina “utilizzo dati”, e vedere chi si trova nelle prime posizioni. Che ci fa lui o lei tra le persone con cui ti senti di più? Ecco la domanda fatale. Se non è un amico o un’amica che conosci, ogni sospetto è più che legittimo. Nessuno scambia tanti messaggi con una persona che non gli interessa.

Ecco dunque come procedere: chiedi al tuo lui o alla tua lei di farti vedere la lista degli amici più stretti di WhatsApp sul suo telefonino (ricorda che farlo di nascosto è illegale). Prendete il suo telefono, aprite l’applicazione WhatsApp e andate su Impostazioni->Account->Utilizzo archivio. Si aprirà così la schermata con la classica degli amici con cui si chatta di più. Basta dare un’occhiata veloce e se si nota un contatto sospetto chiedere immediatamente spiegazioni al proprio partner sul perché contatta così spesso quella persona, tanto da vederla ben posizionata in classifica. Se poi il contatto sospetto si trova addirittura prima di voi, allora le probabilità che ci sia qualcosa di losco diventano decisamente più alte.

Una piccola nota:

– per vedere la lista degli amici più contattati su iOS 9 di iPhone, andare su Impostazioni -> Account -> Utilizzo archivio.

– Su Android la funzione non è ancora disponibile. Verrà inserita quando arriverà l’aggiornamento. Se usi android passa direttamente ai metodi 2 e 3 (riadattando il n° 3 alle tue esigenze).

Tecniche di spionaggio per scoprire un tradimento: metodo 2

La tecnica del metodo 1 per scoprire un tradimento su WhatsApp ha un limite: il partner potrebbe inventarsi una scusa e dichiarare un motivo per giustificare tutte quelle chat con la persona sospetta. Potrebbe negare fino alla morte, e a te non resterebbe altro che un sospetto senza conferma.

Esiste un altro modo, però, che può far venire fuori la verità. Si tratta delle applicazioni che consentono di spiare i messaggi WhatsApp di un altro telefono.

Nell’approfondimento che trovi cliccando sul link sopra sono illustrate i programmi per spiare più popolari. Basta attivare una di queste applicazioni, e sarà possibile leggere i messaggi del partner e vedere tutte le foto e i video che ha inviato. Se ha tradito, non avrà scampo.

Il problema è che queste app nascono per monitorare i telefoni in situazioni specifiche, ma spiare il telefono di una persona è illegale. Se si viene scoperti si rischia una bella pena. La cosa migliore, dunque, è chiedere al partner un atto di fiducia.

Scoprire un tradimento con il “tranello del messaggio”: metodo 3

Diciamolo fin da subito: questo metodo è tanto potente quanto illegale. Lo citiamo in questo articolo solo per scopo illustrativo e perché, conoscendolo, è possibile stare attenti e difendersi da eventuali attacchi di gelosia da parte del proprio compagno o della propria compagna.

Potremmo chiamarlo “metodo del tranello del messaggio“. Si tratta di un finto messaggio che inviamo al compagno/a facendo finta di essere l’amante, e poi vedere come risponde e capire se c’è il tradimento o meno.

Per metterlo in pratica, bisogna prima eseguire il metodo 1 e identificare il contatto sospetto. Se c’è, si può passare al “tranello”.

Per eseguirlo ti servono tre cose:

  • un telefono con un numero di telefono sconosciuto al tuo compagno/a
  • il nome del contatto sospetto
  • Il telefono del compagno/a (bastano pochi secondi)

Dopo esserti procurato tutti gli strumenti, non devi fare altro che creare un nuovo contatto nella rubrica del telefono del tuo partner. Questo contatto dovrà avere il nome della persona sospetta (che hai trovato nella classifica degli amici più stretti) e il numero di telefono che ti sei procurato per mettere in pratica il tranello.

Forse hai già capito come procedere. Non devi fare altro che inviare un messaggio WhatsApp dal telefono con il nuovo numero e attendere la risposta. Il tuo compagno/a crederà di ricevere un messaggio dall’amante e, in base a come risponderà, potremo scoprire se c’è un tradimento o meno. Ovviamente, il consiglio è di inviare un messaggio “piccante” ma non troppo, per evitare che il compagno/compagna possa avere dei sospetti sulla veridicità del messaggio.

A questo punto, ci sono due possibilità: se scopri un tradimento, beh, saprai benissimo come comportarti (ricordandoti gli uomini possono commettere errori e che esiste il perdono). Oppure, se i tuoi sospetti si rivelano un buco nell’acqua, dovrai trovare il modo di scusarti con i tuo compagno/a per questa mancanza di fiducia.

E se mi scopre o mi lascia per altri motivi? Non esistono verità assolute in amore. Ogni coppia ha la sua storia, con le sue paure e i suoi dolori, i suoi sorrisi e i suoi ricordi. Qui, però, voglio indicarti questo suggerimento per riconquistare il tuo ex utilizzando WhatsApp. Il link ti rimanda a una guida con una semplice strategia che puoi usare far tornare da te il tuo ex o la tua ex.

E tu? Hai avuto esperienze del genere? Raccontacele lasciando un messaggio nel box in fondo alla pagina. La tua esperienza potrebbe diventare molto utile per altre persone che si trovano in situazioni simili. Perché, forse, dovremmo chiederci: è sempre giusto indagare per scoprire un tradimento? O a volte dovremmo lasciar perdere e fidarci di più?





Potrebbero interessarti anche: